La nostra storia

Il Centro Servizi Taxi La Fontana è una organizzazione di servizi costituita e governata  dai tassisti soci facenti parte della cooperativa di servizi La Fontana e della Cooperativa di lavoro Nuova Coop. Tassisti M.Rosso, che, nel tempo, si sono dotati di tutti gli strumenti utili a perseguire “il miglioramento della qualità del lavoro e della vita” degli associati, attraverso la gestione diretta ed integrata dei servizi riferibili all’intero ciclo del mestiere e del servizio taxi:

  • dall’abilitazione professionale  all’acquisizione della licenza,
  • dalla gestione della vettura nei suoi aspetti patrimoniali assicurativi e tecnologici, alle vetture sostitutive
  • dalla cura di tutti gli adempimenti di tipo amministrativo e contabile  alla logica mutualistica di fondo, finalizzata a guidare i soci in modo intelligente in un   percorso non approssimativo verso il futuro pensionistico,  ed  a trovare risposte serie e  adeguate  alla domanda di sicurezza e di salute,  sul lavoro e fuori
  • alla creazione di una sede sociale attrezzata, aperta e funzionale, per un momento di sosta e di incontro e di  uffici  sempre aperti, per un assistenza disponibile e competente
  • ed un attivo servizio, curato attualmente dalla Fit-Cisl, di osservazione, di informazione e di proposta per tutti gli aspetti  sindacali e della vita della Categoria

La Fontana soc. cooperativa trae la sua denominazione dalla Chiesa di Santa Maria alla Fontana in Milano,  nelle vicinanze della quale, in via Boltraffio, la società è stata costituita il 12 gennaio del 1985, per accompagnare, con la creazione e la gestione di  servizi comuni, l’attività e lo sviluppo delle Cooperative  fra tassisti,  nate alla fine degli anni sessanta come carovane (i 9 soci del Gruppo Liberi Tassisti, diventati poi i 150 soci della Compagnia Tassisti Indipendenti),   presso il  Centro Cooperativo di assistenza della Cisl, in via Medardo Rosso, e trasformate poi nei primi anni settanta in cooperative di lavoro.

La ristrettezza degli spazi, da condividere anche  con altre cooperative di lavoro,( e in buona dose anche la ristrettezza di orizzonti e di  vedute di chi allora a nome del Sindacato governava quel Centro di Assistenza),  convinse i tassisti associati a migrare in blocco, accettando la sfida di un futuro tutto da costruire (dalla ricerca della sede, all’organizzazione…),  ma certamente più libero e dinamico della realtà che abbandonavano.

Era il 1983.

In una memorabile assemblea, la decisione fu presa all’unanimità dagli oltre 300 soci che formavano allora le cooperative tassisti di via Medardo Rosso, con un solo voto contrario. E la scelta della nuova sede cadde appunto sui locali al piano strada in via Boltraffio. Dove, come detto, nel 1985, sull’onda dell’entusiasmo e dello sviluppo generato dalla spinta di quella scelta, si decise di dar vita alla Cooperativa La Fontana, con la quale nasce non solo una nuova cooperativa di servizi, ma una mentalità ed un  progetto complessivamente  nuovi di gestione, di promozione e  di crescita della realtà  del servizio taxi  milanese e lombardo.

All’inizio degli anni 90,

in  sintonia con l’indicazione  della neonata Legge Quadro n.21/92  che prevede per il tassista la scelta fra l’assimilazione alla figura dell’imprenditore individuale (artigiano) e l’assimilazione alla figura del lavoratore  dipendente, associato in Cooperativa di lavoro, l’organizzazione del Centro Servizi si allarga anche ai servizi ed all’assistenza specifica del tassista artigiano,  acquisendo in breve una vera e propria specializzazione per tale figura. L’incremento del numero di soci, conseguente a questa apertura, obbliga in breve a ricercare con urgenza una sede più agibile ed uffici più grandi, per  gestire al meglio le nuove dimensioni dell’Organizzazione.

Nel 1995 il Centro Servizi si sposta nella sede attuale, in Piazza Perego n. 9.

E’ un’altra sfida ed un’altra avventura:  l’immobile è vecchio, gli spazi interni devono essere ristrutturati ed adattati  e quelli esterni (porticato e cortile), vanno recuperati dal loro stato di abbandono e riconvertiti alla nuova funzione di spazi aperti ed aree attrezzate. E ancora una volta la differenza la fa la maturità dei soci, che negli anni hanno sperimentato la forza che nasce dallo “stare insieme” di una vera cooperativa e  che rispondono di slancio alle iniziative di investimento proposte dagli Amministratori: una ricapitalizzazione  volontaria e consistente permette al Centro Servizi di  non ricorrere a nessun finanziamento esterno, ipotizzando addirittura, insieme alla ristrutturazioni,  il contestuale acquisto dell’immobile (ipotesi tuttora attuale, in attesa del consenso dei proprietari).

Fra il 2010 e il 2011,   la crescita e lo sviluppo dell’Organizzazione, vivono un altro importante momento di impegno: serve un’ulteriore operazione di valorizzazione degli spazi, per l’ampliamento degli uffici e  la creazione di un’area attrezzata (con la chiusura del porticato),   per nuovi servizi e  altri spazi di attività, complementari e compatibili con i servizi ai soci, da gestire in proprio o da affidare a  terzi.

Oggi  il Centro Servizi Taxi di piazza Perego è una delle  realtà più complete di assistenza diretta ai tassisti in Italia,   per completezza e professionalità dei servizi, svolgendo tra l’altro anche la funzione di Centro di assistenza fiscale riconosciuto.

E  senza essere un’associazione sindacale  (La Fontana è un’azienda cooperativa di servizi), è ben attenta e presente anche nelle iniziative  e nella vita della Categoria , stimolando e supportando in vario modo l’azione sindacale propria delle OO.SS. di riferimento (in particolare, oggi, la Fit-Cisl e Confcooperative di Milano).  

Il governo della società è per statuto affidato, dall’Assemblea dei soci, ogni tre anni, ad un Consiglio di Amministrazione (attualmente di sette componenti). Il Consiglio è presieduto da un Presidente, che ne programma e guida l’attività, oltre a svolgere la funzione di legale rappresentante della società.

Tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione sono titolari di licenza, e di norma continuano ad esercitare a tempo pieno la propria attività di tassisti, avendo da sempre la Cooperativa deciso di provvedere a tutti gli aspetti di conduzione amministrativa, organizzativa e di servizio attraverso l’assunzione di personale dipendente, sotto la guida e la responsabilità di un Direttore Amministrativo, anch’egli dipendente, che risponde direttamente al Consiglio di Amministrazione.

Conseguentemente i compensi agli amministratori (presidente compreso), sono di fatto poco più che simbolici, facendo da sempre emergere, nell’assunzione di cariche e incarichi da parte dei soci, la prevalente funzione del servizio piuttosto che quella dell’interesse.

Ed è, anche questa, una caratteristica non secondaria fra tutte quelle che fanno “speciale” (o forse “unico”?…) il  Centro Servizi Taxi La Fontana.

Print Friendly, PDF & Email

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie, anche da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie di terze parti (Google, Facebook, ecc..) per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetta" e permetti il loro utilizzo. Per visualizzare la privacy policy sull'utilizzo dei cookies premi qui

Chiudi